Terra di grande fascino ma anche di contraddizioni, di cultura e storia millenaria, la Tunisia è una meta turistica apprezzata in primavera

I primi mesi dell’anno possono rappresentare un momento magico per esplorare la Tunisia, rivelandosi un rifugio di calore e avventure senza fine

Partecipa anche tu al Festival Internazionale del Sahara 2023, in programma dal 21 al 24 dicembre in Tunisia

Quest’anno, il ponte d’Ognissanti garantisce la ghiotta occasione di potersi ritagliare qualche giorno di libertà e puntare su destinazioni affascinanti e suggestive, come la Tunisia.

Il periodo che va tra fine settembre e ottobre, rappresenta il periodo ideale per godersi una vacanza al mare senza le folle estive e le temperature roventi

La Tunisia, nota per la sua storia millenaria, le bellezze naturali e le spiagge mozzafiato, sta emergendo come una destinazione di enoturismo sempre più popolare. Una delle regioni più affascinanti per gli amanti del vino è la zona di Mornag, situata nella parte settentrionale del paese.

La Tunisia è una delle destinazioni più affascinanti e gettonate di chi desidera effettuare una viaggio in Africa.

Un territorio che rifiorisce, come tante città, in primavera, quando tutto il paesaggio si trasforma e si tinge di verde, colore che si fonde con l’azzurro del cielo e del mare: parliamo di Tunisi

Mentre in Italia, a febbraio, il clima è ancora rigido, esistono posti praticamente a portata di mano, che offrono temperature decisamente più miti.

Decidere di festeggiare il Capodanno in Tunisia può sembrare una scelta un po’ azzardata per chi è abituato ad associare questa meta prettamente alle vacanze estive.