INFORMAZIONI SULLE PROSSIME PARTENZE

Per ogni destinazione viene indicata la procedura straordinaria stabilita per legge in riferimento all’emergenza coronavirus

aggiornamento del 19/10/2020

Grimaldi Lines consente l’imbarco previo ritiro del seguente modulo di autocertificazione compilato in STAMPATELLO MAIUSCOLO in tutte le sue parti. I clienti che arrivano al porto con i moduli già compilati (uno per ogni passeggero) avranno accesso al fast check-in. Chi ne è sprovvisto dovrà invece recarsi in biglietteria a ritirarlo, perdendo il posto nella fila.

Informazioni su modifica e annullamento dei biglietti sono disponibili nella pagina dedicata.

Per risolvere eventuali altri dubbi consulta la sezione FAQ (risposte alle domande più frequenti)

Sono consentiti gli spostamenti dal continente verso la Sardegna e viceversa.

Tutti i passeggeri diretti sull’isola devono obbligatoriamente registrarsi utilizzando l’apposito modello online .

Ciascun passeggero dovrà presentarsi all’imbarco con il modulo o la ricevuta di registrazione, unitamente ad un documento d’identità in corso di validità.

Per i passeggeri provenienti dalla Spagna e diretti a Porto Torres visita la sezione Viaggi da/verso la Spagna.

Se sei un cittadino italiano di rientro dall’estero o un cittadino straniero in Italia, consulta questa pagina

https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html

Per le tratte verso la Spagna

  • Civitavecchia-Barcellona
  • Porto Torres-Barcellona

Potranno viaggiare in Spagna i residenti abituali nell’Unione europea, negli Stati Schengen associati o in Andorra, Monaco, Città del Vaticano (santa Sede) o San Marino, con un titolo di prova documentale.

Puoi controllare le altre categorie nell’ordinanza INT/ 657/2020, del 17 luglio  (https://www.boe.es/boe/dias/2020/07/18/pdfs/BOE-A-2020-8099.pdf) e nell’aggiornamento della stessa,INT/913/2020, del 29 settembre (https://www.boe.es/boe/dias/2020/09/30/pdfs/BOE-A-2020-11421.pdf).

Questa ordinanza è valida fino al 31/10/2020.

Tutti i passeggeri devono compilare obbligatoriamente un modulo che deve essere presentato all’arrivo in Spagna. Può essere scaricato a questo link

In ogni caso, data la mutevole situazione normativa, si raccomanda vivamente ai passeggeri di consultare sempre le normative vigenti al fine di verificare che siano debitamente conformi ai requisiti legali e amministrativi per l’ingresso in Spagna e che non siano soggetti a restrizioni all’ingresso nel territorio nazionale. L’inosservanza delle normative è di loro esclusiva responsabilità, dato che le autorità amministrative competenti possono negarne l’ingresso se non soddisfano i criteri richiesti dell governo spagnolo.

  • Savona – Barcellona

La linea è sospesa fino al 10 novembre 2020.

Per le tratte dalla Spagna

  • Barcellona-Porto Torres
  • Barcellona-Savona
  • Barcellona-Civitavecchia

In base all’Ordinanza del 12 agosto 2020 del Ministero della Salute, le cui misure sono prorogate fino al 24 novembre dal DPCM del 24 ottobre, i viaggi dalla Spagna all’Italia sono consentiti, ma con le seguenti misure anti-contagio.

  1. Ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19, alle persone che intendono fare ingresso nel territorio nazionale e che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Spagna, ferme restando le disposizioni di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 7 agosto 2020, si applicano le seguenti misure di prevenzione, alternative tra loro:
  2. Obbligo di presentazione al vettore all’atto dell’imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli dell’attestazione di essersi sottoposte, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo;
  3. Obbligo di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, ove possibile, ovvero entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento; in attesa di sottoporsi al test presso l’azienda sanitaria locale di riferimento le persone sono sottoposte all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora.
  4. Le persone di cui al comma 1, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente il proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio.
  5. In caso di insorgenza di sintomi COVID-19, resta fermo l’obbligo per chiunque di segnalare tale situazione con tempestività all’Autorità sanitaria per il tramite dei numeri telefonici appositamente dedicati e di sottoporsi, nelle more delle conseguenti determinazioni dell’Autorità sanitaria, ad isolamento.

I passeggeri rientranti in Italia dalla Spagna, diretti a Savona, Civitavecchia o Porto Torres, dovranno compilare un modulo di autodichiarazione ministeriale da consegnare al Vettore all’imbarco.

In aggiunta, i passeggeri che sbarcano a Porto Torres, che non siano già in possesso di certificazione attestante che nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale si siano sottoposti a un test  molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone con esito negativo, saranno sottoposti a tampone naso-faringeo una volta sbarcati in Sardegna. In attesa del risultato del tampone, i suddetti passeggeri dovranno rimanere in isolamento fiduciario presso la struttura dove sono diretti.

Oltre al predetto modulo di autocertificazione ministeriale, coloro che sono diretti a Porto Torres dovranno compilare a bordo anche un form dell’ATS Regionale da consegnare allo sbarco.

Dal momento che le ordinanze vengono aggiornate continuamente, sarà responsabilità di ogni passeggero verificare prima di ogni viaggio – sia di andata che di ritorno – eventuali ulteriori restrizioni previste dalla Regione di appartenenza.

Fanno eccezione le persone che nei 14 gg antecedenti hanno soggiornato / transitato in Armenia, Bahrein, Bangladesh, Bosnia Erzegovina, Brasile, Cile, Colombia, Kosovo, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Montenegro, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana e Serbia, cui è vietato l’ingresso.

E’ possibile l’ingresso, ma con obbligo di sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario per 14 gg, ai residenti in Romania e Bulgaria, oltre che in Australia, Canada, Georgia, Giappone, Marocco, Nuova Zelanda, Repubblica di Corea, Ruanda, Tailandia, Tunisia, Uruguay.

Prima di intraprendere il viaggio consultare la pagina http://www.viaggiaresicuri.it/country/ESP)

Consulta le nostre misure di prevenzione del Coronavirus!

Sono consentiti gli spostamenti dal continente verso la Sicilia e viceversa.

Si invitano i passeggeri diretti sull’isola a registrarsi utilizzando l’apposito modello online.

Ciascun passeggero dovrà presentarsi all’imbarco con il modulo o la ricevuta di registrazione, unitamente ad un documento d’identità in corso di validità.

Per i passeggeri provenienti da Malta e diretti a Catania visita la sezione Viaggi da/verso Malta.

Se sei un cittadino italiano di rientro dall’estero o un cittadino straniero in Italia, consulta questa pagina

https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html

Per le tratte verso la Grecia:

  • Brindisi-Igoumenitsa;
  • Brindisi-Patrasso;
  • Brindisi-Corfù;
  • Venezia-Igoumenitsa;
  • Venezia-Patrasso;
  • Venezia-Corfù;
  • Ancona-Igoumenitsa;
  • Ancona-Patrasso;
  • Ancona-Corfù

a partire dal 1 luglio sarà possibile viaggiare dall’Italia verso la Grecia previa compilazione di un questionario on-line pubblicato sul sito del Governo Greco https://travel.gov.gr/#/, da effettuarsi non oltre 48 ore prima del viaggio.

Il modulo contiene una serie di domande sul proprio viaggio, tra cui il campo “numero di cabina o poltrona” e “nome della nave” nel quale è possibile inserire la dicitura “TBA” (dal momento che non sarà ancora noto).

Una volta completato il questionario, si riceverà una email contenente un QR code.

Per poter accettare i clienti a bordo, Grimaldi Lines dovrà controllare il possesso della conferma del questionario Passenger Locator Form (PLF) (uno per ogni passeggero).

Per le tratte dalla Grecia all’Italia:

I passeggeri rientranti in Italia dalla Grecia dovranno compilare un modulo di autodichiarazione da consegnare al Vettore all’imbarco.

Dal momento che le ordinanze vengono aggiornate continuamente, sarà responsabilità di ogni passeggero verificare prima di ogni viaggio – sia di andata che di ritorno – eventuali ulteriori restrizioni previste dalla Regione di appartenenza.

Consulta le nostre misure di prevenzione del Coronavirus!

VIAGGI DA/VERSO IL MAROCCO

  • Savona-Tangeri e viceversa
  • Barcellona -Tangeri e viceversa

si segnala che il trasporto passeggeri è sospeso fino al 10 novembre 2020.

Consulta le nostre misure di prevenzione del Coronavirus!

VIAGGI VERSO LA TUNISIA

 

Il governo tunisino ha classificato i Paesi esteri in 3 categorie, a cui saranno applicate differenti misure restrittive (categoria verde: bassa diffusione; categoria arancione: media diffusione; categoria rossa: paesi a rischio). 

Le liste saranno aggiornate periodicamente in base all’andamento del contagio nei singoli Paesi e sono consultabili al link: http://www.santetunisie.rns.tn .

Nella valutazione sarà considerato il paese di residenza del passeggero, che dovrà in ogni caso compilare un modulo un modulo di autocertificazione prima di iniziare il viaggio (MODELLO SCHEDA SANITARIA).

A partire dal 26/08/2020 tutti i passeggeri che sbarcano in Tunisia, di tutte e tre le suddette categorie, dovranno essere in possesso di un test RT-PCR negativo effettuato 120 ore prima dell’arrivo della nave a Tunisi, da presentare al check-in.

Categoria verde: Obbligo di presentazione del Test RT-PCR negativo a partire dal 26 agosto.

Categoria arancione: Obbligo di presentazione del Test RT-PCR negativo e di autoisolamento domiciliare per sette giorni; tra il quinto e il settimo giorno dopo l’arrivo in Tunisia è possibile effettuare un secondo test RT-PCR di controllo; al settimo giorno, se il soggetto è asintomatico e il test RT – PCR di controllo è negativo termina l’autoisolamento; se il soggetto è sintomatico, prosegue della quarantena fino al 14mo giorno.

A partire dal 28 settembre 2020, l’ITALIA è inserita nella categoria arancione: oltre all’obbligo di presentazione del Test RT-PCR negativo, è previsto l’obbligo di autoisolamento domiciliare per sette giorni.

Categoria Rossa: possono entrare in Tunisia dai paesi in categoria rossa solo i cittadini tunisini e i residenti in Tunisia con obbligo di presentazione del Test RT-PCR negativo e quarantena obbligatoria di 14 giorni (7 giorni in centri di quarantena stabiliti dal comitato sanitario a spese proprie, e se Test RT-PCR di controllo negativo, obbligo di autoisolamento di 7 giorni al domicilio).

Dal momento che le disposizioni si aggiornano costantemente, chiediamo a tutti passeggeri diretti in Tunisia di prendere le informazioni dalle Autorità competenti, quali per esempio ambasciata e consolati, in maniera autonoma.

VIAGGI DALLA TUNISIA

In base al DPCM 24 ottobre 2020, in vigore fino al  24 novembre 2020  gli spostamenti da/per Stati e territori diversi da quelli Schengen, sono consentiti solo per comprovate esigenze lavorative, ragioni di studio, di assoluta urgenza o di salute. E’ in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. L’ingresso nel territorio nazionale è altresì consentito per raggiungere il domicilio/abitazione/residenza di una persona, anche non convivente, con la quale vi sia una stabile relazione affettiva.

Chi rientra in Italia dalla Tunisia deve ancora compilare una specifica AUTOCERTIFICAZIONE SUI MOTIVI DEL VIAGGIO, deve sottoporsi ad isolamento fiduciario per 14 giorni e NON può usare mezzi di trasporto pubblico diversi da quello utilizzato per entrare in Italia. E’ consentito il noleggio di autovetture e l’utilizzo di taxi o il noleggio con conducente.

L’autocertificazione dovrà essere presentati all’imbarco in duplice copia.

Per viaggi verso Malta:

  • Salerno-Malta 
  • Catania-Malta 

In base all’articolo 27(c) del LN 244 del 2020 del Governo Maltese, dal 01/07/2020 sono ammessi i viaggi da/verso l’isola solo per i passeggeri che nei 14 giorni precedenti siano stati in uno dei paesi sotto elencati, previa compilazione del FORM DI AUTOCERTIFICAZIONE 

Austria; Cipro; Repubblica Ceca; Danimarca; Estonia; Finlandia; Ungheria; Islanda; Irlanda; Germania; Lettonia; Lituania; Lussemburgo; Norvegia; Italia; Francia, ad eccezione dell’Ile-de-France; Slovacchia; Svizzera; Grecia; Croazia; Spagna, ad eccezione di Madrid, Catalogna, Castilla-La Mancha, Castiglia e Leon; Polonia.

Oltre alla suddetta autocertificazione, i passeggeri dovranno consegnare all’imbarco anche il MODULO PER LE INFORMAZIONI DI VIAGGIO.

Per i viaggi da Malta all’Italia:

  • Malta – Catania
  • Malta – Salerno

I passeggeri rientranti a Salerno da Malta dovranno compilare un modulo di autodichiarazione da consegnare al Vettore all’imbarco.

I passeggeri rientranti a Catania da Malta dovranno compilare un modulo di autodichiarazione da consegnare al Vettore all’imbarco.

Dal momento che le ordinanze vengono aggiornate continuamente, sarà responsabilità di ogni passeggero verificare prima di ogni viaggio – sia di andata che di ritorno – eventuali ulteriori restrizioni previste dalla Regione di appartenenza.

Consulta le nostre misure di prevenzione del Coronavirus!

Per informazioni invia un’email ad info@grimaldi.napoli.it

Grimaldi Group SpA
Sede legale Palermo - Via Emerico Amari n°8 | Capitale Sociale: €150.000.000,00 | C.F. e Registro Imprese di Palermo: 00117240820 | P.IVA: IT 00117240820