PMR - Persone a mobilità ridotta

PMR - Persone a mobilità ridotta
Per "persona a mobilità ridotta" (di seguito "PMR") si intende persona non in grado di muoversi facilmente o liberamente o che richieda assistenza.
Le prenotazioni e i biglietti sono offerti alle PMR alle stesse condizioni di tutti gli altri passeggeri. Qualora alle PMR venga negato l’imbarco, per motivi di sicurezza o per impossibilità dovuta alla progettazione della nave o all’infrastruttura, queste possono scegliere tra il diritto al rimborso ed il trasporto alternativo.
È onere della PMR segnalare per iscritto, dopo l'acquisto del biglietto, le proprie esigenze specifiche per la sistemazione, il posto a sedere, i servizi richiesti o la necessità di trasportare apparecchi medici. La richiesta di assistenza deve essere inviata alla Compagnia (con allegata copia di un documento d’identità), dopo l’acquisto del biglietto e almeno 48 ore prima della partenza desiderata, all’indirizzo mail info@grimaldi.napoli.it o via fax al numero 081.551.77.16.
Per qualsiasi altro tipo di assistenza, le PMR devono notificare il Vettore o l’operatore del terminale con almeno 48 ore d’anticipo e presentarsi in un luogo designato e all’ora convenuta, in anticipo rispetto all’orario d’imbarco pubblicato.
Se un Vettore o operatore del terminale causa, per propria colpa o negligenza, la perdita o il danneggiamento di attrezzature per la mobilità o altre attrezzature specifiche usate da persone con disabilità o da persone a mobilità ridotta, deve offrire alle PMR un risarcimento corrispondente al valore di sostituzione dell’attrezzatura in questione o, se è il caso, ai costi di riparazione.
L’assistenza alla PMR è assicurata dal Commissario o altra persona incaricata.
Se è stato dato preavviso riguardante l’arrivo di una PMR a bordo, il Commissario predispone l’assistenza necessaria al regolare svolgimento del viaggio, dal momento dell’imbarco a quello dello sbarco. Il Commissario, infatti, indica sul piano nave le cabine in cui alloggiano le PMR e ne consegna copia al Comandante.
Il personale di bordo, scelto per assistere le PMR dovrà sempre portare al braccio, ed in modo visibile, la fascia di colore bianco/azzurro riportante la dicitura ASSISTANCE, affinché possa facilmente essere riconosciuto dai passeggeri.
La biglietteria di terra, che provvede ad effettuare il check-in, dovrà consegnare alle PMR che imbarcano con veicolo proprio un tagliando adesivo da incollare su detto veicolo.
All’arrivo a bordo, detti veicoli dovranno essere indirizzati in via prioritaria verso aree di parcheggio di bordo a loro destinate. Le suddette aree consentono la piena mobilità delle PMR e il facile accesso alle aree passeggeri.
Prima dell’arrivo a destinazione, il Commissario trasmetterà all’agente portuale eventuali necessità di trasporto a terra.
In caso di emergenza la persona designata aiuta la PMR a raggiungere il punto di riunione e i punti d’imbarco.
Il raggiungimento dei ponti nave è facilitato dalla presenza di ascensori provvisti di tastiera luminosa, audio e tasti appropriati per passeggeri non vedenti o ipovedenti.
I passeggeri non vedenti potranno viaggiare accompagnati dal proprio cane-guida senza costi aggiuntivi, in base a quanto stabilito dalla Legge 25 agosto 1988, n. 376. Il cane-guida potrà viaggiare in cabina assieme al passeggero. La presenza del cane-guida dovrà essere segnalata al momento dell’imbarco.
A bordo delle navi sono disponibili cabine attrezzate per le PMR, conformemente alla normativa vigente di riferimento. Nelle aree pubbliche i percorsi che portano ai principali servizi di bordo sono evidenziati da guide tattili. Sono presenti, inoltre, servizi igienici dedicati ed attrezzati per le PMR. A bordo delle navi sono presenti posti riservati alle PMR, evidenziati mediante targhette identificative e forniti di dotazioni per il fissaggio delle sedie a rotelle.